ArteInVista: Artisti & Opere d'Arte

Presentazione dell'artista Giuliana Bellini

Nasce a Casteldario (MN). Ha lo studio in via G: Pepe n:16 Milano 20159, tel. 3391224813 mail giuliana.bellini@fastwebnet.it

Indirizzo web www.premioceleste.it/index.php? Giuliana bellini artporfolio

Espone dal 1974 in Italia e all’estero

Dal 1982, Giuliana Bellini inizia a lavorare sul segno e sul colore, sui concetti astratti di “linea, punto, superficie”, e li trasforma da bidimensionali a tridimensionali, immaginandoli come forme vive. La sua creatività è stimolata dalle forme biologiche, dall’aspetto che assumono le cellule osservate al microscopio e le rappresenta con il mezzo della pittura (olio su tela, acrilici, pigmenti, grafite) “contaminato” da materiali come lamine in ottone, chiodi dorati, foglie d’argento: interviene con collage e impronte di carte colorate, creando forme tagliate e cucite che lasciano intravedere lo spazio dietro la tela; crea forme di cellule trasparenti realizzate con vinavil colorato che chiama bios.

Nello stesso periodo realizza opere tridimensionali, usando rete in ferro zincata rivestita a volte con carta velina e colla colorata, a volte con polietilene fuso a caldo: le chiama virus, germi.

Realizza installazioni tenendo conto sia della struttura dello spazio in cui si inseriscono, sia della possibilità di interazione dello spettatore.

1986 si diploma in Pittura sotto la guida di Gottardo Ortelli, A. Occhipinti, G. M. Accame, presso l'Accademia di Belle Arti di Brera,

Nel 1987, dopo aver partecipato a varie collettive in Italia e all’estero, inizia a insegnare nei Licei artistici discipline pittoriche.

Segue un corso intensivo di tecniche incisorie presso la Scuola internazionale di grafica di Borgholm, in Svezia.

Conosce e frequenta Dadamaino, conosce Bruno Munari

1988-1990 - è la coordinatrice della rassegna Presenze giovani nell’arte presso il Circolo culturale Bertold Brecht di Milano.

1988-2008 Insegna Tecniche Incisorie presso il C.F.P. del Comune di Milano.

1993-1996 Segue dei corsi di aggiornamento “libro d’artista”, “serigrafia”, “xilografia”, “bulino”, “tecniche avanzate e sperimentali” presso la Scuola Internazionale di Grafica di Venezia 2003 Segue il corso di “grafica illustrata” nei corsi estivi internazionali di Urbino

In questo periodo crea opere di carta, utilizzando in un modo inconsueto il bulino: interviene cioè nello spessore della carta per formare una serie puntiforme di rilievi con variazioni che vanno da appena percettibili fino ad un centimetro di rilievo, valorizzate dalla luce radente. Con la stessa tecnica realizza anche delle sculture.

1995 - viene invitata alla XVI Biennale del Bronzetto, sezione “Altri Materiali” curata da Giorgio Di Genova, al Palazzo Della Ragione di Padova, dove presenta una scultura in carta scolpita.

1998 - realizza un’importante personale a Los Tres Reies del Morro a L’Avana, Cuba, dove presenta incisioni e carte scolpite, disposte in sequenza, che completano un disegno su 5-6 fogli sul tema dell’onda; sculture in rete rivestita di polietilene fuso; una installazione lunga 35 metri con una serie di forme tentacolari che entrano dal muro, per dare allo spettatore la sensazione di invasione, da parte di forme di vita di altre dimensioni che, attraversano la materia senza materializzarsi nella loro totalità.

2003 - segue il corso di grafica illustrata nei corsi estivi internazionali di Urbino.

2004 - frequenta il biennio specialistico in grafica all’Accademia di Belle Arti di Brera, diplomandosi nel 2006 con la tesi dal titolo: Ipotesi attorno al senso di estinzione.

2006 Si diploma in grafica, presso l'Accademia di Belle Arti di Brera, Milano

Il tema escatologico della tesi era stato già affrontato in un video, Semplicemente vita (2006), realizzato durante il corso di specializzazione in grafica e ora visibile sul Web. Il video coinvolge 10 artisti che bruciano una propria opera: le ceneri delle opere sono raccolte e conservate in urne di legno, sulle quali è posta la targa funeraria con il nome dell’autore, il nome dell’opera e la relativa data di nascita e morte. Con il passare del tempo dalle ceneri custodite nelle urne spunta l’erba, come a voler significare che la vita torna a manifestarsi.

Nella ricerca della documentazione per supportare la tesi, Giuliana Bellini affronta il lavoro mettendo al centro l’essere umano, prende in considerazione le dinamiche sociali, economiche, religiose, politiche che condizionano le scelte individuali e portano le persone ad avere scarsa consapevolezza del fatto che il sistema consumistico, nel quale siamo immersi, non lascia sperare di un futuro possibile per l’umanità.

Attualmente continua ad indagare sul tema della vita, si focalizza sulle forme di vita post umana, immagina una possibile vita dopo che l’umanità si è estinta a causa dello sfruttamento delle risorse, limitate del pianeta, seguendo solo la legge del profitto, senza tener conto che: “più consumiamo più produciamo veleni, rifiuti, spazzatura” (da Bellini G. Ipotesi attorno al senso di estinzione, Albatros, 2015).

I materiali utilizzati per realizzare le sue opere sono molteplici e variano a seconda che le opere siano concepite per essere allestire in spazi all’aperto oppure in luoghi al chiuso. L’artista predilige metalli leggeri come alluminio, polietilene, PET, tondini sottili in ferro, vetro colorato per creare punti di colore trasparente; il gesso per realizzare delle sagome come basi portanti; il rame e l’ottone in filo. In alcuni casi, come per la medusa descritta più avanti, fa ricorso a luci LED e fibre ottiche.

Inventa un mondo vegetale con alberi, fiori, forme di vita animale, come vermi ricoperti di aculei, insetti con o senza le ali, piccole meduse in rete di alluminio e fili di rame.

2015 - pubblica il libro Ipotesi attorno al senso di estinzione, edito da Albatros, che costituisce la base teorica a supporto del processo creativo tuttora in atto.



RICONOSCIMENTI :


2019 Vincitrice per le installazioni BIENNALE DI ARTE CONTEMPORANEA , GENOVA

2019 GRANTED BY The jury of the thirteenth Edition of The “Iosif Iser” Intenational contemporary Engravig Biennial Exhibition. Poliesti, Romania

2019 Attestato di merito ARTE MADRID, Galleria Gaudì , Madrid

2018 Terzo Premio assoluto per la categoria ,scultura 4° concorso nazionale ARTPRIZE ,Novara

2018 SEGNALAZIONE DI MERITO , Secondo assoluto , galleria La Riseria, Novara

2018 ATTESTATO DI MERITO- ART INNSBRUCK – 22. internazionale kunstmesse- Art Fair

2018 ATTESTATO DI MERITO Art Nordic Fair Exhibitions , Copenaghen - DK

2016 Primo Premio della giuria ufficiale, Art Prize, Biennale di pittura e scultura, La Riseria, Novara

2016 Secondo Premio della giuria popolare, Art Prize, Biennale di pittura e scultura , La Riseria, Novara

2015 Honorary Diploma, granted by the jury of theeleventh edition of the “Iosif Ioser” international contemporary engraving biennal exhibition Ploiesti, Romania

  1. Primo Premio installazione, Concorso Nazionale Bancarelfione, Pontremoli, Massa Carrara


2014 Premio Speciale Immagine Bancarelfiore, concorso nazionale Bancarelfione, Pontremoli ,Massa Carrara

2013 Honorary Diploma, granted by the jury of theeleventh edition of the “Iosif Ioser” international contemporary engraving biennal exhibition Ploiesti, Romania

2012 certificate of appreciaton, international exhbition of contemporary miniprint, lauderhill arts center

2011 Honorary Diploma granted by the jury of theeleventh edition of the “Iosif Ioser” international contemporary engraving biennal exhibition Ploiesti, Romania

2009 primo premio, concorso di fotografia a cura di Roberto Zambelli Torre Strozzi Perugia

2009 Honorary Diploma granted by the jury of theeleventh edition of the “Iosif Ioser” international contemporary engraving biennal exhibition Ploiesti, Romania

2009 diploma segnalazione di merito sezione grafica, premio nazionale agazzi

2007 Honorary Diploma granted by the jury of theeleventh edition of the “Iosif Ioser” international contemporary engraving biennal exhibition Ploiesti, Romania

2007 Dyplom Uczestnictwa, XII miedzynarodowe biennale matrj formy graficznej i ekslibrisu, Ostrow Wielkopolski. Polonia

2005 dyplom uczestnictwa, XI miedzynarodowe biennale matrj formy graficznej i ekslibrisu, Ostrow Wielkopolski, Polonia

2005 Honorary Diploma granted by the jury of theeleventh edition of the “Iosif Ioser” international contemporary engraving biennal exhibition Ploiesti, Romania

1996 Terzo Premio per la scultura, Concorso Spinetoli 96, Spinetoli, Ascoli Piceno

1995 Diploma segnalazione della giuria, sezione installazione, Premio Nazionale di Arte Contemporanea “Alessandro Volpi” Pisa

1995 Primo Premio concorso Allegri Art Centro Arte Contemporanea Allegri Art (FI)

1975 Diploma di merito, 5 Concorso di Pittura, Camnago

1972 Diploma D’Onore e Premio Medaglia d’argento, I Concorso del bianco e nero del comune di Nebbiuno (NO)

1968 Diploma di merito III premio, Premio S. Martino, Bovisio Masciago, Milano